In un luogo isolato tra colline a tratti brulle e a tratti boscate si trova Segesta, le cui origini risalgono all’antico popolo degli elimi, che fondarono anche la pittoresca Erice. Si tratta di un altro splendido posto in Sicilia dove poter ammirare i templi greci, insieme a Selinunte e alla valle dei Templi.

Segesta venne infatti conquistata dai greci e divenne l’acerrima rivale di Selinunte, tanto da poi distruggerla con l’aiuto dei cartaginesi. La città fondata dagli elimi non ebbe però destino migliore, infatti fu anch’essa distrutta dal siracusano Agatocle per poi rinascere durante la colonizzazione romane e tramontare definitivamente nel medioevo.

Scopriamo adesso cosa è possibili oggi ammirare in questo magnifico parco archeologico.

1. Le attrazioni principali: Il tempio e il teatro

Tempio di Segesta
Ludvig14, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons
Tempio di Segesta
Foto di nonmisvegliate da Pixabay
Tempio di Segesta
Foto di nonmisvegliate da Pixabay
Tempio di Segesta
Tempio di Segesta
Mboesch, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons
Tempio di Segesta
trolvag, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons
Tempio di Segesta
Teatro di Segesta
Candido scocco, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons
Teatro di Segesta
Il treatro visto dall’alto – Ludvig14, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Le attrazioni principali di Segesta sono sicuramente il tempio e il teatro, che si sono conservati davvero molto bene.

Il tempio ha una grandezza considerevole 61,15×26,25, risale al V secolo a.C. ed è avvolto dal mistero. Infatti non vi sono tracce di copertura e di cella (la struttura interna dove si conservava la statua del dio da venerare). Le teorie prevalenti sono due. La prima afferma che il tempio sia di fatto incompleto, probabilmente a causa del conflitto con Selinunte. La seconda teoria, forse più affascinante, vuole che i costruttori non siano stati i greci, ma addirittura gli elimi ellenizzati.

Il teatro fu costruito intorno al III sec. a.C. e si trova sulla vetta del monte a circa 400 metri d’altezza. Normalmente i templi greci sono rivolti verso sud, ma non questo, che è rivolto al nord, probabilmente per rendere onore al panorama sui monti e il mare. Anche qui, come nel teatro greco di Siracusa, vengono organizzati d’estate degli spettacoli teatrali classici.

2. I resti della città antica e l’area medioevale e la moschea

Rovine medioevali di Segesta
Rovine medioevali – trolvag, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons
Rovine medioevali di Segesta
Interno – trolvag, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons
Rovine della moschea di Segesta
Resti della moschea – Davide Mauro, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

A Segesta troverai anche altri monumenti e reperti archeologici, che anche se meno appariscenti rispetto al tempio e al teatro, sono comunque affascinanti e ricchi di storia. Poco distante dal parcheggio si trova ad esempio l’antica porta d’ingresso della città, con parte delle antiche mura. Poco distante dal teatro invece troverai le fondamenta dell’antica agorà di Segesta, di una moschea risalente al periodo della colonizzazione araba e le rovine di costruzioni normanne, tra cui un castello.

Biglietto e orari

Il biglietto costa 6,00 Euro per gli adulti, 3,00 per i ragazzi dai 18 ai 25 anni ed è gratuito per i minorenni. Dopo aver visitato il tempio si può raggiungere il teatro con un busnavetta al prezzo di 1,50 Euro andata e ritorno. In alternativa si può percorrere il sentiero in salita a piedi (consigliato se non fa troppo caldo) la cui durata è di circa 20 minuti.

ORARI DI INGRESSO
dal 1 gennaio al 28 febbraio
09.00 17.00

dal 1 marzo al 30 marzo
09.00 18.30

dal 31 marzo al 30 settembre
09.00 19.30

dal 1 al 26 ottobre
09.00 18.30

dal 27 ottobre al 31 dicembre
09.00 17.00

Dove parcheggiare a Segesta

Hai la scelta tra un parcheggio privato o uno gratuito.

Il primo costa 5 Euro (Se all’uscita per Segesta incontri un impiegato che vi indica il parcheggio, sappi che si tratta di questo). Da qui ogni circa 30 minuti parte una navetta che porta al parco archeologico. L’auto è ovviamente custodita, vi sono bagni ed un bar. Il secondo è gratuito (non custodito e senza servizi) e da li puoi raggiungere a piedi il parco.

Dove mangiare a Segesta

Ristorante pizzeria Rustic

Ristorante Pizzeria Rustic
Ristorante Pizzeria Rustic
Ristorante Pizzeria Rustic
Ristorante Pizzeria Rustic
Ristorante Pizzeria Rustic

Ristorante Pizzeria Cacio e Cavalli

Ristorante Pizzeria Cacio e Cavalli
Ristorante Pizzeria Cacio e Cavalli
Ristorante Pizzeria Cacio e Cavalli
Ristorante Pizzeria Cacio e Cavalli

A circa 15 minuti d’auto da Segesta si trova il ristorante/pizzeria Cacio e Cavalli. Un vecchio rustico rimesso a nuovo, in mezzo alla natura con una bella vista sulle colline circostanti. A 20 minuti da Segesta invece si trova il ristorante/pizzeria Rustic, anch’esso un antico casolare restaurato, davvero molto bello anche se non panoramico come il primo.

Mappa interattiva di Segesta – Punti d’interessa in viola

Escursioni e gite a Segesta

Hai anche la possibilità di affidarti a una guida esperta per visitare Segesta, qui trovi una lista con possibili escursioni a Segesta e dintorni, con tanto di recensioni di altri viaggiatori.

Cosa vedere nei dintorni di Segesta

Segesta si trova in provincia di Trapani. Qui trovi elencati i luoghi da visitare a Trapani e dintorni.

Piatti tipici della zona

Qui trovi dei consigli su cosa mangiare a Trapani e dintorni, qui invece trovi i piatti tipici siciliani.

Prenotazione volo, hotel e auto

Se vuoi cercare delle offerte di voli, hotel o auto a noleggio, puoi usare Skyscanner.it, sicuramente uno dei migliori siti del settore. Non dimenticare, prima prenoti più risparmi! I prezzi infatti tendono sempre ad aumentare con il passare dei giorni.

Condividi