Il Parco minerario Floristella Grottacalda fu istituito nel 1991 e prende il nome da due miniere di zolfo, attive dalla fine del XVIII secolo al 1987. E’ uno dei più importanti esempi di archeologia industriale del Sud Italia e si estende per ben 400 ettari.

Agli inizi del ‘900 però le miniere di zolfo in Sicilia andarono pian piano in crisi, poiché in America si cominciarono ad usare tecnologie più avanzate per l’estrazione e i trasporti erano inoltre molto più efficienti. In seguito alle guerre poi l’estrazione diminuì ulteriormente, fin quando poi tutte le miniere vennero chiuse.

La vita dei minatori, tra cui molti bambini, era terribile. Lavoro durissimo, che consisteva nel picconare la roccia sottoterra a temperature elevatissime e a trasportare poi in superfice lo zolfo, in sacchi che arrivavano a pesare anche 80 kg. Gli incidenti erano anche frequenti e molti adulti e bambini persero la vita nelle miniere. Si rischiava la vita per pochi soldi, mentre ad arricchirsi erano solamente i proprietari delle terre.

Il parco

Il parco è una sorta di grande museo a cielo aperto e sono ben visibili tutti i macchinari e le tecnologie utilizzate per l’estrazione, trasporto e fusione dello zolfo. Si trovano anche i ruderi dei fabbricati di servizio, quali l’infermeria e gli alloggi per i minatori.

Il parco è inoltre inserito in un bellissimo contesto naturale, in mezzo a un bosco che custodisce anche qualcosa di speciale, le maccalube di Fioristella. Sono delle aree dove i gas e l’acqua risalgono in superfice trasportando con se anche del fango, un fenomeno naturale chiamato vulcanismo freddo. Il nome maccalube proviene probabilmente dall’arabo maqlub, che significa terra che si rivolta. E’ anche presente una sorgente d’acqua calda sulfurea, proveniente da sottoterra e ricca di zolfo.

Foto dalla pagina ufficiale Facebook Parco Minerario Floristella Grottacalda

Parco Minerario Floristella Grottacalda
Parco Minerario Floristella Grottacalda
Parco Minerario Floristella Grottacalda
Parco Minerario Floristella Grottacalda
Parco Minerario Floristella Grottacalda
Parco Minerario Floristella Grottacalda
Parco Minerario Floristella Grottacalda
Parco Minerario Floristella Grottacalda
Parco Minerario Floristella Grottacalda
Parco Minerario Floristella Grottacalda
Parco Minerario Floristella Grottacalda
Parco Minerario Floristella Grottacalda
maccalube di Fioristella
Parco Minerario Floristella Grottacalda
Acqua con zolfo

Su una collina si trova il sontuoso palazzo Pennisi, antica residenza della famiglia proprietaria delle miniere. Fu edificato a fine Ottocento ed è stato pensato anche come fortezza insespugabile dai minatori in caso di rivolta, infatti è anche munito di feritoie e uscite di sicurezza.

Orari del Parco minerario

Il Parco Minerario è aperto dalle ore 8 alle ore 14 tutti i giorni dal lunedì al sabato, tranne i festivi e la visita, vista la grandezza del parco, dura circa 3 ore. Ingresso gratuito.

Localizzazione e recensioni

Attività amate dai turisti nei dintorni o in Sicilia in generale

Cosa vedere nei dintorni della miniera

Il Parco minerario di Floristella-Grottacalda fa parte della provincia di Enna. Qui trovi i luoghi più belli da visitare nei dintorni di Enna.

Piatti tipici di Enna e dintorni

Vuoi provare i piatti tipici nella zona dell’ennese? Qui trovi cosa mangiare a Enna e dintorni.

Qui invece trovi i piatti tipici siciliani in generale.