Piazza Armerina si trova sulle pendici del colle Mira a quasi 700 metri d’altezza, in uno dei luoghi più verdi della Sicilia interna. Il tesoro di questo paese è senza dubbio la villa Romana del Casale.

Villa Romana del Casale

La villa è una magnifica testimonianza della civiltà romana, 3500 metri quadrati tutti da scoprire. Per via della sua unicità è stata inserita nella lista dell’Unesco.

La villa patrizia dovrebbe risalire alla prima metà del IV secolo d.C ed è composta da oltre 40 ambienti, tutti decorati a mosaico e destinate a diversi scopi. Chi era il proprietario di questa bella villa? Vi sono varie ipotesi, alcuni credono l’imperatore stesso, altri l’aristocratico Valerio Proculo Populonio, membro di una prestigiosa famiglia di origine africane. Questa ipotesi sembra la più accreditata al momento. La villa è davvero stupefacente, per gli amanti della storia è assolutamente un luogo da vedere almeno una volta nella vita.

Consiglio da Topsecretsicily: Per scoprire tutti i segreti di questa splendida villa puoi prenotare una visita guidata e saltare la fila.

Villa romana del casale, Piazza Armerina
© José Luiz Bernardes Ribeiro
Villa romana del casale, Piazza Armerina
© José Luiz Bernardes Ribeiro
Villa romana del casale, Piazza Armerina
Martin Herbst, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons
Villa romana del casale, Piazza Armerina
Jos Dielis, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons
Villa romana del casale, Piazza Armerina
Jos Dielis, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons
Villa romana del casale, Piazza Armerina
Jerzy Strzelecki, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons
Villa romana del casale, Piazza Armerina
Villa romana del casale, Piazza Armerina
Bild von ariesa66 auf Pixabay
Villa romana del casale, Piazza Armerina
trolvag, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons
Villa romana del casale, Piazza Armerina
Villa romana del casale, Piazza Armerina
Villa romana del casale, Piazza Armerina

Passeggiare per il paese

Piazza Armerina

Piazza Armerina è davvero bella ed è semplicemente piacevole girare il centro storico a piedi quà e là. Non puntare quindi solo i monumenti principali, ma tra un monumento e l’altro fermati, guardati intorno e scoprirai tanti bei vicoli ed angoli caratteristici. L’unica pecca di questo paese è il fatto che molte vie sono invase da piccioni e il loro guano, speriamo che il problema si possa risolvere il prima possibile.

Piazza Armerina fino al Settecento si chiamava semplicemente Piazza e fu abitata già dall’VIII-VII secolo a.C. e successivamente da altri popoli tra cui romani, bizantini, arabi e normanni .

Nell’XI secolo i normanni crearono un nuovo insediamento, che chiamarono Platia e nello stesso periodo venne fondato un fondato un fortilizio sul colle Mira. Fu però poi distrutta dai normanni stessi, infatti il re Gugliemo I d’Altavilla (1161) la rase al suolo per essersi ribellata alla sua politica filosaracena. Ci penserà poi Guglielmo II a ricostruirla e nei secoli successivi continuò la sua espansione.

Piazza Armerina
Piazza Armerina
Piazza Armerina
Piazza Armerina
Piazza Armerina
Colsu, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons
Piazza Armerina
Carlo Pelagalli, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Consiglio Top secret: Punto panoramico

Piazza Armerina
© José Luiz Bernardes Ribeiro

Questo è un luogo top secret, non lo trovi infatti in tutte le guide. Nella via Giovanni Verga, potrai godere di un panorama su Piazza Armerina da togliere il fiato. Dove si trova? Clicca qui per attivare Google Maps. Ecco un’anteprima:

Chiesa San Pietro

Chiesa San Pietro, Piazza Armerina
Parrocchia San Pietro

La chiesa di San Pietro è nella sua semplicità molto bella e caratteristica. Una volta entrato rimarrai affascinato dallo stupendo soffitto ligneo a cassettoni del XVIII secolo e dalle sue decorazioni, messe in risalto dal bianco delle pareti.

Duomo

Duomo, Piazza Armerina
Urban~commonswiki assumed (based on copyright claims)., CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons
Duomo, Piazza Armerina
Carlo Pelagalli, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Il Duomo fu costruito a partire dal 1604 su una preesistente chiesa, di cui conserva la struttura originaria soltanto nella torre campanaria. Infatti osservandola bene, noterai che lo stile è diverso rispetto al resto del monumento. Molto belli anche gli interni dove sono il bianco, l’azzurro e il giallo oro a dominare la scena. Non è ricco di decorazioni, come magari siamo abituati a vedere in molto chiese, ma è comunque affascinante nella sua semplicità.

Palazzo Trigona

Carlo Pelagalli, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Il Palazzo Trigona è adibito a pinacoteca comunale. È un edificio del XVIII secolo che appartenne al casato nobile della famiglia Trigona della Floresta. Molto belle le antiche decorazioni dei pavimenti e dei soffitti delle stanze. Si può visitare gratis dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 13:30. Il palazzo dovrebbe in futuro essere utilizzato anche come museo, vedremo come andrà a finire.

Castello Aragonese

Il castello aragonese non è ancora purtroppo visitabile, ma vale comunque la pena avvicinarsi e ammirarlo con gli occhi puntati verso il cielo. Fu costruito verso la fine del 1300 e venne fatto costruire dal Re di Sicilia aragonese Martino I il Giovane per scopi difensivi. Pensa che è stato addirittura utilizzato come carcere fino agli anni ’70 del Novecento.

Chiesa Santo Stefano

Chiesa di Santo Stefano, Piazza Armerina
Davide Mauro, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons
Chiesa di Santo Stefano, Piazza Armerina
See page for author, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Molto carina anche la chiesa di Santo Stefano, con i suoi decori barocchi e con un bell’orologio nella facciata che mi ricorda un pò quello che ho in cucina. L’edificio fu costruito tra il 1500 e il 1600 e si affaccia su una bella piazzetta.

Dove mangiare a Piazza Armerina

Un locale molto amato è la trattoria del goloso. Il locale è piccolo ma molto accogliente e ben arredato. Essendo una trattoria troverai tanti piatti tipici e prodotti della zona. Dove si trova? Lo trovi nella mappa interattiva che ho preparato qui sotto.

Attività amate dai turisti nei dintorni o in Sicilia in generale

Mappa interattiva di Piazza Armerina

Per localizzarti una volta in zona, clicca sul simbolo ingrandisci in alto a destra della mappa.

Escursioni a Piazza Armerina

Se ti va di scoprire tutti i segreti di Piazza Armerina puoi anche prenotare un’escursione. Qui trovi tutte le proposte, che abbinano anche la visita ad altri luoghi magnifici, come la valle dei templi d’Agrigento.

Cosa vedere nei dintorni di Piazza Armerina

Piazza Armerina fa parte della provincia die Enna. Qui trovi i luoghi più belli da visitare nei dintorni di Enna.

Piatti tipici di Piazza Armerina e dintorni

Piazza Armerina si trova come detto in provincia di Enna. Vuoi provare i piatti tipici nella zona dell’ennese? Qui ho scritto un articolo su cosa mangiare a Enna e dintorni.

Qui invece trovi i piatti tipici siciliani in generale.