Andiamo a scoprire cosa mangiare a Siracusa e dintorni. Come un pò in tutta la Sicilia, i piatti sono il risultato dell’intreccio e dell’influenza di numerose culture e popoli che hanno colonizzato l’isola nel corso dei secoli. Qui sotto trovi un elenco dei prodotti tipici di Siracusa e dintorni, che potrai provare durante il tuo viaggio.

Primi piatti

Cavatelli
Cavatelli – Luigi Scorcia, CC BY 2.0, via Wikimedia Commons

I tipi di pasta più tipici di queste parti sono i cavatelli, pasta corta incisa nel mezzo per raccogliere meglio il sugo, i ravioli alla ricotta e i maccheroni siciliani. Molto amata anche la pasta fritta, con aglio acciughe e pan grattato e la pasta con salsa moresca a base di bottarga di tonno, cannella, succo d’arancia e limone.

Secondi piatti

Per quanto riguarda i secondi piatti è il pesce a farla da padrone. A tal proposito un piatto tipico della zona è la matalotta, una zuppa di pesce servita con dei crostoni di pane. La storia di questo piatto è molto antica, pensa infatti che il nome deriva dal francese matelote, che significa appunto stufato di pesce preparato con vino e cipolle.

Molto buona anche la stimpirata, ossia un condimento a base di patate, carote, olive e altre verdure saltate in padella con aglio menta olio e aceto. La parola viene da stemperare, infatti l’aceto veniva usato in passato soprattuto per smorzare il gusto forte della carne della selvaggina.

Un’altro condimento tipico è la bobbia, una variante della caponata siciliana. Viene fatta con peperoni e patate fritte in padella con olio, cipolle bianche ed aceto.

Piatti tipici siciliani

Qui trovi invece i piatti tipici siciliani che trovi un pò in tutta l’isola.

Condividi