Villa del Tellaro
I, Sailko, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons
Villa del Tellaro
giomodica, CC BY 3.0, via Wikimedia Commons
Villa del Tellaro
I, Sailko, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

La villa del Tellaro si trova tra Noto e Marzamemi, molto vicina alla riserva di Vendicari ed è stata scoperta negli anni 70 nelle fondamenta di una masseria dell’800. Risale al IV secolo d.C. e apparteneva a una ricca famiglia latifondista romana.

La villa del Tellaro è piccola, non è di certo paragonabile alla villa romana del Casale di Piazza Armerina, ma i suoi mosaici sono molto preziosi e hanno dei colori vivacissimi.

I mosaici racconto alcune scene dell’Iliade e di caccia, che ricordano quelle di Piazza Armerina anche con immagini più stilizzate. L’ingresso è gratuito ed è tutto ben tenuto e curato, quindi un motivo in più per andarci se ci si trova nelle vicinanze. Pensa che ci sono voluti ben 30 anni prima di aprirla al pubblico, dovresti andarci solo per questo.

Consiglio Top Secret

Se viaggiate in gruppo la fattoria didattica del Tellaro, che si trova vicino la villa romana, è quello che fa per voi. Questa associazione da qualche anno ha deciso di offrire ai suoi clienti dei pranzi basati sulle ricette dell’antica Roma. Quindi oltre a osservare le ville dei romani, potrai anche provare come mangiavano!

“Grazie ad una ricerca durata due anni – spiega Sebastiano Adernò presidente dell’Associazione Escursioni Iblee – siamo riusciti a recuperare ricette ma soprattutto le erbe usate nell’Antica Roma. Con il De re coquinarie di Marco Gavio Apicio abbiamo avuto accesso al mondo delle ricette legate al periodo in cui si colloca la Villa ed i suoi mosaici. L’operazione complicata è stata reperire ciò con cui si condivano i piatti e si realizzavano determinate pietanze. Così abbiamo deciso di coltivarle da noi. L’orto oggi è ricchissimo di erbe diverse, soltanto avvicinandosi si viene avvolti da profumi noti ed altri meno. Anche per il grano siamo partiti da zero; all’inizio lo portavamo in un mulino di Rosolini; ora, invece, oltre che coltivarlo lo maciniamo da noi. Ecco perché possiamo proporre dall’acqua allo zenzero al vino al pepe nero e miele, dalle polpette di orzo alla patina o al libum di Catone, dalla bruschetta Epityrum a quella Moretum, per finire alla cassata di Oplontis”.

E’ possibile sperimentare il pranzo o l’aperitivo romano tutti i giorni anche per piccoli gruppi su prenotazione, +39 338/9733084; [email protected]

Localizzazione villa del Tellaro

Attività amate dai turisti nei dintorni o in Sicilia in generale

Piatti tipici di Siracusa e dintorni

La villa romana del Tellaro si trova in provincia di Siracusa. Vuoi provare i piatti tipici di questa zona? Qui scopri cosa mangiare a Siracusa e dintorni.

Qui invece trovi i piatti e prodotti tipici siciliani in generale.

Vota l'articolo