In questo articolo scoprirai cosa vedere a Granitola Torretta. Il paese conta ben 131 abitanti e si trova vicino a Mazzara del Vallo. Il centro nasce solo intorno al 1850 e prende il nome dalle due torri a protezione delle costa. Qui a parte qualche casetta, un piccola baia, vigneti e campi coltivati, non vi è molto. Ma la bellezza di questo luogo sta proprio in questa sua particolarità.

Il paese si affaccia sul mare ed allo stesso tempo con i suoi giardini, vigneti ed alberi ornamentali è ben integrato nella natura circostante, il che lo rende ancora più affascinante. Se sei alla ricerca di un posto caldo e tranquillo, dove andare in spiaggia e mangiare bene, Granitola Torretta è sicuramente il posto giusto. Per gli amanti dello sport, vi è anche una scuola di surf, windsurf, kitesurf, sup e vela. Scopriamo adesso cosa vedere a Granitola Torretta.

1. Le spiagge

Proprio vicino al centro abitato si trovano due piccole spiaggette molto carine. Poco distante si trova invece la spiaggia “Approdo dei Saraceni” a ricordo delle invasioni arabe. Qui un tempo si estraeva la pietra e ancora oggi sono ben visibili le tracce del lavoro svolto. Non dimenticare di portare con te scarpe e mascherina da mare, questo è un luogo splendido per fare snorkeling.

La spiaggia più spaziosa, tranquilla e totalmente immersa nella natura (Non vi sono nemmeno lidi) è invece quella di Kartibubbo, che si trova accanto al Faro di Capo Granitola.

2. Faro di Capo Granitola

Cosa vedere a Granitola Torretta
User:Matthias Süßen, CC BY 3.0, via Wikimedia Commons

Il faro è stato costruito nel 1862 è ancora oggi in funzione e rientra sicuramente tra le cose da vedere a Granitola Torretta. Non è possibile entrarvi o avvicinarsi più di tanto, ma rimane comunque molto affascinante. Proprio davanti si trova una bella scogliera dove poter prendere il sole e fare il bagno, aspettando il tramonto che qui è molto suggestivo. Porta con te scarpe da mare e delle maschere, qui tra gli scogli si nascondo tanti bellissimi pesci. Nel lato est del faro si trova invece una lunga spiaggia, abbastanza tranquilla e selvaggia, con sabbia dorata e fine.

3. Torre Sorello e Torreta di Mazara

Torre Sorello è un’antica torre d’avvistamento del XV secolo che si affaccia sul mare, una volta alla ricerca di nemici. La sua presenza rende questo tratto di Granitola Torretta davvero molto suggestivo, purtroppo però non si può ancora visitare al suo interno. Torretta di Mazara si trova invece all’interno dell’abitato e anch’essa non è visitabile, ma vale comunque la pena una veloce visita da fuori per gli amanti della storia.

4. Riserva naturale Lago Preola e Gorghi Tondi e Azienda vinicola

dapal(msg), CC BY 3.0, via Wikimedia Commons
Carlo Columba, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

La riserva naturale Lago Preola e Gorghi Tondi è stata istituita nel 1998 ed è costituita da 3 piccoli laghetti circondati da vegetazione mediterranea e vigneti. Un luogo molto bello ed indicato per gli amanti della natura e degli animali. Per visitare luogo, segui le indicazioni della mappa interattiva qui sotto. Si lascia l’auto in un piccolo “spiazzale” ai bordi della strada e poi si procede a piedi per il sentiero “natura” che si trova a pochi metri di distanza e gira intorno ad uno dei 3 laghi.

Molti dei vigneti che potrete ammirare in zona, appartengono all’azienda vinicola “Tenuta Gorghi Tondi”, che produce dell’ottimo vino biologico, nel pieno rispetto dell’ambiente circostante. Se sei interessato ad una vista dell’azienda e a provare del buon vino, puoi contattarli al numero +39 0923 719741. Le visite vengono effettuate sia in italiano che in inglese.

5. Cave di Cusa

Davide Mauro, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Nascoste tra distese d’uliveti si trovano le cave di Cusa, chiamate così per via del nome del proprietario del terreno in cui si trovano. Proprio qui gli antichi greci estraevano i blocchi di pietra in tufo per la costruzione del poco distante Tempio G di Selinunte, che però non fu mai portato a termine.

I cartaginesi infatti attaccarono improvvisamente la città riducendola in macerie e questo attacco prese alla sprovvista anche i lavoratori delle cava. Nel parapiglia e panico generale, i lavori d’ estrazione vennero quindi improvvisamente interrotti e i blocchi già estratti vennero abbandonati lungo il cammino. Oggi potrai ammirare questi enormi blocchi di pietra esattamente nel punto dove li lasciarono i greci prima di fuggire.

Pensa che le cave sono state utilizzate per più di 150 anni, a partire dalla prima metà del VI sec. a.C e ci lavoravano circa 150 persone. Una volta estratti i blocchi, questi venivano poi trasportati con dei carri trainati da schiavi e buoi per 12 km, fino a raggiungere Selinunte.

Orari e tariffe (Potrebbero essere soggetti a modifiche): Ogni giorno dalle 9 alle 14, biglietto: 2 Euro. Se hai intenzione di visitare Selinunte, ti conviene andare prima lì. Il biglietto per visitare Selinunte costa infatti 6 Euro, ma include anche la visita delle cave.

Dopo aver scoperto cosa vedere a Granitola Torretta, vediamo dove mangiare.

Dove mangiare a Granitola Torretta

Ristorante la Conchiglia da Tano

A Torretta Granitola si trovano 3 ristoranti, 2 bar e 1 panificio. Non sarà quindi molto difficile prendere una decisione. In ogni caso, si trovano tutti, tranne uno, nella va principale davanti la baia, Via Duca Degli Abruzzi. Il ristorante con la vista migliore è La Conchiglia da Tano, che si affaccia sul mare.

Attività amate dai turisti nei dintorni o in Sicilia in generale

Mappa interattiva di Granitola Torretta – Punti d’interesse in viola

Cosa vedere nei dintorni

Granitola Torre fa parte della provincia di Trapani. Qui trovi elencati i luoghi da visitare a Trapani e dintorni

Piatti tipici della zona

In questi luoghi i piatti che la fanno da padrone sono a base di pesce fresco. Altri piatti tipici delle zona sono elencati sotto:

Qui trovi dei consigli su cosa mangiare a Trapani e dintorni, qui invece trovi i piatti tipici siciliani.